Sapevi che a Terracina e dintorni venivano a trascorrere le loro vacanze anche gli imperatori? Non è un modo di dire. Tutta la Riviera of Ulysses, from the Circeo to Sabaudia, a Sperlonga, è stata terra di villeggiatura per condottieri e imperatori romani. Il mare di un azzurro splendente e senza tempo, il sole caldissimo e rigenerante, erano irresistibili anche all’epoca.

A testimoniare di quanto fosse importante questo territorio e Terracina per Roma, ci sono le sontuose Ville imperiali a Sperlonga e Sabaudia, di cui restano meravigliosi reperti archeologici ancora oggi visitabili,capaci di lasciare tutti a bocca aperta!

Al I sec a.C. risale la Villa di Tiberio to Sperlonga, oggi imponente complesso archeologico attorno al quale è nato il Museo Archeologico Nazionale di Sperlonga. Scoperta durante la realizzazione della strada litoranea nel 1957, era qui che l’imperatore trascorreva le sue vacanze circondato da una natura rigogliosa e dal mare che, evidentemente, gli ricordava le gesta raccontate da Omero. Almeno a giudicare dai cicli marmorei rinvenuti, e di cui amava ammirare la bellezza con vista mare. Uno fra tutti, il gruppo scultoreo dell’accecamento di Polifemo.

TO Sabaudia invece sorgono i resti della Villa di Domiziano, realizzata sulla penisola che affaccia sul Lago di Paola e oggi integrata nel Circeo National Park. Composta di numerosi ambienti, è stata anch’essa, con tutta evidenza, il luogo del relax dell’imperatore e non facciamo fatica a comprenderne le ragioni.

TO Terracina, come già accennato altrove, è il teatro romano a testimoniare quanto fosse importante per i cittadini dell’epoca, il momento dello svago. Un edificio, quello recentemente riscoperto nell’antico foro romano, capace di ospitare circa 4000 spettatori.






Request a personalized offer

Write a review

×